Pronuncia

Clicca per ascoltare


c' (suono dolce vec' = vecchio )
ch (suono duro föch)
è (aperta bèl = bello, casèra )
é (chiusa bée = bene)
ö (böc'= buco)
ó (bósc = bosco)
ò (còrdol = cordolo)
s z sorde come rósa (rossa colore), zèrp
ś ź sonore come  röśa (rosa fiore) e źòca
v (cavéi)
ü (füm = fumo)
per comprendere le differenze tra "s" normale (sorda) e "ś" accentata (sonora) basta prendere in considerazione questi due termini:
  • caśèer = casaro (s allungata quasi sibilante )
  • caséer = cassiere (s breve tendente a z quasi senza suono)
altro esempio con caśèta = cassetta e casèta = casetta
 

Curiosità storiche

1846 - GIORNALE DELL' I. R. ISTITUTO LOMBARDO DI SCIENZE LETTERE ED ARTI

" Ité " vale in Albosaggia quanto il latino ite = andiamo

Fra gli aggettivi citeremo " aldrìcc " ornato bello idiotismo d'Albosaggia

voci di Albosaggia - " Ignì "= venire, " ignüt "= venuto, " idüt "= veduto