Beśògna sempri ulàa bàs

di Paolo Piani 18-09-2022


BEŚÓGNA SÈMPRI ULÀA BÀS

(Poesìa cùntra la supèrbia)

 

Adès öli faf èn gran regàal:

ve disi còma fóo mì, la sudiziù a véisc’,

quànca denàaz me trǜi chi la bùca i stréisc’,

e i mèt su ‘na crèsta tüso chèla d’èn gàal!

 

Ghée da savìi ca àa i pusé scióor al mónt,

‘na òlta al dì, almeno, i gà da ‘ndàa ‘n bàgn

e i se cala li braghi fina al calcàgn

e anca li mudandi fina gió èn fónt!

 

Quànca i gà òl cù sùra l’às pugiàat,

anca i óm pusé poténc’ de la tèra,

i padrù de la pàas e de la guèra …

sa te ghè pènset, òl reguart l’è scapàat!

 

Par esémpi: sa al Pùtin l’és da scapàch

‘n dèn bósch sènsa ‘n panèt gió ‘n scarsèla,

ma nòma in gìir de castàa ‘na quai fòia

 

da fàa li guéri al ghe scaparìs la òia,

e magari vargüu còn scià la mèla,

i podarìs taiàach-ià òl so margnach!

'l ghè nè amò

 

BISOGNA SEMPRE VOLARE BASSO

(Poesia contro la superbia)

 

Adesso voglio farvi un gran regalo:

vi dico come faccio io la soggezione a vincere

quando davanti a me trovo un tale la bocca stringere,

e mettere su una gran cresta come fosse un gallo!

 

Dovete saper che anche i più ricchi al mondo,

una volta al giorno, almeno, devono andare in bagno

e si calano i pantaloni fino al calcagno

e anche le mutande fin giù in fondo!

 

Quando hanno il didietro sopra l’asse appoggiato,

anche gli uomini più potenti della terra,

i padroni della pace e della guerra …

se ci pensi, il riguardo è scappato!

 

Per esempio: se a Putin dovesse scappare

dentro un bosco senza un fazzoletto in tasca,

ma solo in giro di castagno una foglia

 

di fare le guerre gli scapperebbe la voglia,

e magari qualcuno con la mente in burrasca,

con la roncola potrebbe tagliargli l’affare!

Vola basso 1