Stòria dól scosàl dèla nòna

preso da FB e tradotto by Vittorio Crapella


Voce di Aldo Paindelli

"Stòria dól scosàl dèla nòna", cóma l'è véra!

 

Ol prǜm üso dól scosàl dèla nòna l'era de proteisc' ol pedagn ca ghera sóta, ma, 'mpü:

Al sirvìva da guant par tṍ fò la padèla ca la scotava dal fùren;

L'era üsat par sügàa li làgrimi di rèdes e 'n certi ocasiù par netàa li fàcini strógi;

Dal pulèr, 'l scosàl 'l servìva a trasportàa i ṍöf e, ognitáat, i püii de sciüta!;

Quànca i visitator i ruàva, ´l scosàl 'l servìva a proteisc' i rèdes spàvi;

Quànca 'l fàva fréc’, la nòna la sé´n 'mbacucava i bràsc’;

Chèsto bùu véc’ scosàl 'l fàva da bufèt, scürlìit sùra´l fṍöch a légna;

L'era lǜü ca 'l trasportàva i tartìfoi e la légna sèca en cüsìna;

Da l' òrt , lüü 'l servìva da cavàgnìi par tati verdüri, dòpo chè i piseéi i'era remáac' scià l'era´l tùrno deli vérzi;

E a fìi stagiù , lüü l'era duperáat par remàa scià i póm dàc' gió dala piànta;

Quànca vargüu i ruàva sènsa savìl l'era meraviglios vidìi còma stò véc’ scosàl 'l podeva fàa gió debòt la pólver;

Quànca l'era ùra de servìi i pàsc' la nòna la 'ndàva sù 'ndèla scàla ad agitàa ´l sò scosàl e i óm 'ndi càap i seva sǜbet

ca i dóeva 'ndàa a tàola ca l'era còcia;

La nòna 'l lè üsàva àa par pugiàa la tórta de póm, apèna töcia fò dal fùren, sül davansal par fàla fregiàa;

Ghe ölarà belebée de àgn prǜma ca quai invensiù o quai afàri 'l pödi rimpiazàa chèsto véc’ bùu scosàl.

En regòrd deli nòsi àvi, mandìi en gìr stà stòria a chìi ca i pódarà apprezàa "La stòria dól scosàl dèla nòna".

 'l ghè nè amò

Storia del Grembiule della Nonna", com'è vera

 

Il primo scopo del grembiule delle Nonna era di proteggere i vestiti sotto, ma, inoltre:

Serviva da guanto per ritirare la padella bruciante dal forno;

Era meraviglioso per asciugare le lacrime dei bambini ed, in certe occasioni,

per pulire le faccine sporche;

Dal pollaio, il grembiule serviva a trasportare le uova e, talvolta, i pulcini!;

Quando i visitatori arrivavano , il grembiule serviva a proteggere i bambini timidi;

Quando faceva freddo, la Nonna se ne imbacuccava le braccia;

Questo buon vecchio grembiule faceva da soffietto, agitato sopra il fuoco a legna;

Era lui che trasportava le patate e la legna secca in cucina;

Dall' orto, esso serviva da paniere per molti ortaggi dopo che i piselli erano stati raccolti era il turno dei cavoli;

E a fine stagione, esso era utilizzato per raccogliere le mele cadute dell' albero;

Quando dei visitatori arrivavano in modo improvviso era sorprendente vedere la rapidità con cui questo vecchio grembiule poteva dar giù la polvere;

All'ora di servire i pasti la Nonna andava sulla scala ad agitare il suo grembiule e gli uomini nei campi sapevano all' istante che dovevano andare a tavola;

La Nonna l'utilizzava anche per posare la torta di mele appena uscita dal forno sul davanzale a raffreddare;

Ci vorranno molti anni prima che qualche invenzione o qualche oggetto possa rimpiazzare questo vecchio buon grembiule.

In ricordo delle nostre Nonne, inviate questa storia a quelli che potranno apprezzare la "Storia del grembiule della Nonna".

Vai alla poesia