Sala da bal


'N valdambrii par la prüma olta l’è ‘ndac en d'ena sala da bal, quanca l’è tornáat a cà, la sua femna la gha domandàat chèl ca l’eva idüut:

-ghera ‘n óm en den cantù con 'n scrignulii ca'l fava fii, fii, e tüc’ai ‘ndava a perli a perli e po dopo, gió a reultù.

Uno della Vald'Ambria per la prima volta è andato in una sala da ballo, quando è tornato a casa, la sua signora gli ha chiesto cosa avesse visto:

" C'era un uomo in angolo con una specie di piccolo scrigno che faceva fìi, fìi, e tutti che si giravano e pirlavano in disordine e confusione".