Castègni itè 'ndèl rìsc’
Castagne nel riccio

vegetai

La castègna la g’ha la cua, chi ai le ciàpa l’è sua = la castagna ha la coda, chila la raccogli la fa sua

chis-c' rìsc' sùra i'è amò sü 'n dèla pianta = questi sono ancora sulla pianta

Vocaboli inerenti la castagna:

braschèer = caldarrosta

brüśegù = caldarrosta troppo bruciacchiata

cazzòt (cazzòc’) = castagna appiattita con interno poco formato

ferǜdi o tètafò = castagne appena raccolte e lessate, tètafò è onomatopeico visto che in genere non si toglie la buccia  ma una volta rotta si succhia ciò che vi è all'interno

mèlegòt (melègòc’) o belegòc’ = castagne secche con guscio lessate

móoli = castagne secche sgusciate (bianche) lessate – Torchione

mòoli = castagne secche sgusciate (bianche)  lessate – Moia

mondàda (mondàdi) = caldarrosta pulita dal guscio

marù = qualità di catagna grossa 

freciàm = farina di castagne

gèa = pellicola che ricopre le castagne, sotto il guscio  – Moia

gìa = pellicola che ricopre le castagne, sotto il guscio  – Torchione

 

http://www.lierna.net/pages/turismo/le%20nostre%20radici/le%20castagne/castagne.html