Géśa de San Salvadù
Chiesa a San Salvatore

géśi geśöi e capitéi

Clicca qui sotto per andare al libro dell'Abate Quadrio 1755 (le f senza trattino si leggono s) [indicato per navigare con PC]

Testo del libro qui sopra raffigurato:

Albosagia Antichissima Parrocchial di Albosagia, di Cajolo, di Cantone Contrada assai popolata, che già in un Monte sovrastante alle nominate due Terre un tempo fioriva di numerose Famiglie, e di altri luoghi.

Luoghi di Valtellina, parte de quali ora al Bergamasco appartengono, dove si estendeva il Dominio de Capitanei, era la Chiesa di San Salvadore, situata nella Valle de Liguri, oggi detta Val Liuri, la qual Chiesa tuttavia, comechè ristorata nel 1652, e rifatta, esiste anche in oggi. 

Infatti della sua prima fondazione non si ha memoria, comechè dai primi tempi di Cristo esser dovette, poichè in una Lapida, che tuttavia si serba scritta in carattere Gotico, si ha notizia, che fino dall anno 537 ci fosse: e rimane di presente ancora il Cimiterio di essa degno di osservazione: poichè vi si veggono quantità di ossa di gigantesca statura. 

Per comodo a ogni modo degli Abitanti, che al principio della salita del Monte lungo il Fiume Torchione piantate avevano loro abitazioni, stante massimamente la divisione succeduta di quei Paesi tra Bergamaschi, e Reti, un altra Parrocchia fu principiata nel 1354, intitolata a S Catterina Vergine e Martire. 

La prima Pietra di questa Chiesa fu benedetta da Agostino Vescovo di Salisbery addì 20 Marzo del detto anno, come consta dall Archivio di detta Chiesa: e la Consecrazione ne fu fatta nel 1421 nel giorno di Martedì 21 di Gennaio dal Vescovo di Lodi il Frigerio, colle dovute licenze, dal Vescovo di Como, e dal suo Vicario ottenute; essendo presenti Silvestro del fu Tognino, e Giacopo del fu Bartolommeo de Rovedatti.  

Era però subordinata tal Chiesa all Arcipretura di Sondrio: e il primo Parroco della medesima, di cui si trova menzione nell Archivio di essa, fu un certo Pietro di Bordogn,a del quale quattro elezioni si trovano. 

L'ultima di esse fu a 25 di Novembre del 1471 e al 18 di Dicembre del detto anno ne prese il possesso, governandola fino al 1512 che lasciò di vivere. 

Succedè al detto Pietro nel Governo della Cura Battista Contri d'Albosagia, di cui si ha memoria che prese il possesso all antica Parrocchia di San Salvadore a 24 di Marzo del 1512 per Istrumento rogato da Silvestro  d'Ambria in detto anno e giorno. 

Questi elesse per suo Vicario perpetuo il Sacerdote Melchiorre Rusconi e morì nel 1529.....

 

ascolta l'intervista di Anna Gherardi rilasciata a Iso Radio maggio 2021

Descrizione sulla guida illustrata Sondrio e dintorni

Altre foto della chiesa

Albosaggia San Salvatore pagina Facebook

Una storia popolare capitata a S. Salvatore

           16 Agosto festa di S. Rocco - La büsèca   <--- clicca per libro

 nel 1800

Potone della chiesa

 

Esplora la mappa del 1815                                               'l ghè nè amò