Réet a fée
Lavorazione del fieno

mestér

andàni de èrba pèna sègada = èrba a file lunghe appena falciata

 

ià fàc' sü i muntuscii de fée = (ià 'mbagoláat) = hanno fatto dei mucchietti di fieno

 

Òl fée, chèl ca s'à da fáa e chèl ca s'à da duperáa

Il fieno, quello che si deve fare e cosa si adopera

fée = fieno - al piano si falcia l'erba 3 volte l'anno e alla quarta ricrescita si mettono le bestie al pascolo;

sui maggenghi, a seconda dell'altitudine, si falcia 2 o una vota e sull'alpeggio si effettua solo il pascolo.

 

Òl fée = il fieno

  • prüm fée = primo taglio annuale, si effettua dopo metà maggio circa
  • còort = secondo taglio, si effettua a luglio
  • tersöl = terzo taglio, si effettua a agosto
  • pascol = erba del prato da pascolo, da fine settembre le mucche venivano portate al pascolo nei prati fino a quando finiva l'erba

Chèl ca s'à da fáa = quello che si deve fare

  • segáa = tagliare l'erba con la falce (=fòlsc)
  • tra fó li 'ndani = spànt = spandere l'erba appena tagliata con la fórca
  • bagól = un piccolo mucchietto di fieno
  • fa sü muntuscii = ('mbagoláa) = fare piccoli mucchietti di fieno non ancora completamente secco utilizzando il rastrello (= rastèl)
  • tra fó = spandere nuovamente il fieno fatto a mucchietti o 'muntunat
  • oltáa 'l fée = girare sotto sopra il fieno sparso, per una essiccazione migliore, mediante rastrello
  • muntunáa = fare un mucchio di fieno, in genere si fa quando il fieno è quasi secco ma non si riesce a portarlo nel fienile (maśù dol fée) e il tempo minaccia acqua
  • rema scia 'l fée a 'ndani = raggruppare il fieno secco in lunghe file, poi con la forca si carica sul carro che passa tra due 'ndani
  • rastèláa = tirare il rastrello nel prato per raccogliere tutto il fieno lasciato indietro dall'uso della forca
  • mèt dité 'l fée = scaricare il carro mediante forca e buttare il fieno dentro il fienile
  • fa sü 'l quadro = sistemare il fieno ammucchiandolo nel fienile formando un mucchio pressoché squadrato chiamato anche très dol fée
  • spànt ol fée sü 'ndèl quadro = sparpagliare il fieno secco sul quadro del fieno
  • sgnica gió 'l fée = man mano che si buttava il fieno sul quadro si andava avanti e indietro pigiandolo per comprimerlo

 

Chèl ca 'l fà òl fée = quello che fa il fieno

  • 'l bói = il fieno inquadrato e pressato contiene ancora una certa quantità di umidità che lo fa fermentare, e prende poi una colorazione marroncina sempre più scura in base alla fermentazione più o meno lunga (questo può, anche se raramente, creare un incendio per auto-combustione)
  • ciósèl, = rimasuglio del fieno, nel fienile, che contiene le varie specie di sementi da usare per creare nuovi prati

Chèl ca s'à da duperáa = quello che si deve utilizzare

Modi de dìi 

  • Dach ià 'na folsciada a chili brónzeli = dagli un colpo di falce a quelle felci
  • ò ciapáat 'té 'n sàs cola fòlsc, ò nzèrnáat la lama, gaóo pó scià de 'ndáa a martèlala = ho preso dento un sasso  con la falce, ho rovinato il filo della lama, dovro ripassarla con il martello sopra l'icudine

Chèl ca se en fà del fée, par dà rigola ai bes-ciàm

Per cosa si usa il fieno, per governare gli animali nella stalla 

vedi anche l'óm l'èrba 'l fée e la vàca

ghè a chèsta

link esterno--> Omnis caro fenum, ogni carne è fieno